L’EMBLEMATICA VICENDA DELLA PISTA DEL NUOVO AEROPORTO DI FIRENZE – PRATO E L’AMBIGUO PD

L’EMBLEMATICA VICENDA DELLA PISTA DEL NUOVO AEROPORTO DI FIRENZE – PRATO E L’AMBIGUO PD

Qualcuno sarà sorpreso dal comportamento del Sindaco Biffoni in relazione alla vicenda della pista del nuovo Aeroporto di Firenze. Anch’io ho buoni motivi per sorprendermi, non dell’atteggiamento ondivago ad uso strumentale politico elettorale da parte del Sindaco, ma della dabbenaggine di una parte di personaggi che hanno avuto fiducia in lui che oggi si sorprendono, uscendo dal guscio in cui si sono ficcati o togliendosi la “fetta di prosciutto” che avevano apposto sulle loro palpebre. Non mi sorprende il silenzio accondiscendente di una parte fra coloro che hanno strumentalmente sostenuto “in primissima fila” il Comitato per il NO; avevo avuto mille ragioni per diffidare di questi “signori” e questo atteggiamento pilatesco in cambio di “piatti sostanziosi di lenticchie” non mi sorprende. Lo stesso dicasi per il Partito Democratico che sta scavando un solco sempre più profondo con quella parte di città che ha a cuore i temi ambientali e che propone soluzioni alternative razionali anche dal punto di vista dei costi economici di un’operazione scellerata e nociva. La politica di piccolo cabotaggio che sta portando avanti la maggioranza di governo regionale sulle infrastrutture e sul sociale, realizzata soprattutto per valorizzare l’imprenditoria privata è indubbiamente il segno dei tempi, nei quali si inserisce il passaggio dal “berlusconismo” al “renzismo”. La mia voce ovviamente avrà in questa fase scarsi consensi, ma si caratterizza come monito per il futuro…

Giuseppe Maddaluno

PICT0118

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>