NOI CI SIAMO!!! LA POLITICA NEGLI ATTI QUOTIDIANI – un nuovo Circolo delle Idee democratiche

09

Percorrere nuove strade parallele a quelle di un Partito che va smarrendo il senso che pure contiene il suo stesso appellativo di “democratico” e seguirne il piano inclinato ed impervio della critica militante è reso necessario dai tempi che stiamo vivendo, all’interno di trasformazioni che, se non regolate e controllate, possono dare vita a mortali metastasi. La Democrazia è in pericolo; lo è da sempre ed ancor più lo diventa in assenza di un clima di fiducia non verso un eventuale e provvisorio capo carismatico ma verso l’intelligenza della gente, in particolare quella che chiamiamo “comune”, cioè il popolo. Al Circolo di San Paolo dopo la rottura della parte più attiva con la Dirigenza locale e nazionale del PD, resa evidente con la volontà di non aderire al tesseramento per il 2014 annunciando allo stesso tempo la volontà di non aderire nemmeno in questo 2015 domani sera – venerdì 23 gennaio 2015 – ci si riunisce per costituire un CIRCOLO nuovo di Idee Democratiche che si occupi non solo del territorio al quale appartiene (San Paolo e Macrolotto Zero di Prato) ma anche di “Politica” in senso pieno. Non abbassiamo la guardia, siamo in piedi e continuiamo ad occuparci della “cosa pubblica”, degli interessi comuni. Lo faremo sul territorio difendendo la legittima richiesta di SANITA’ PUBBLICA garantita soprattutto ai meno abbienti (e nella realtà di san Paolo sono la stragrande maggioranza) contro coloro che, in nome di una pretesa razionalizzazione intendono favorire (se lo fanno senza capirlo sono davvero ancor più deprecabili) la SANITA’ PRIVATA abbattendo in modo netto e definitivo il livello di Welfare costruito con tante lotte nei decenni passati e messi in discussione per la voracità, l’incapacità, l’irresponsabilità di una parte della classe politica dirigente del nostro Paese alla quale la gente ha ingiustamente dato fiducia.
Ci si batterà contro – in primo luogo – la chiusura del Distretto di via Clementi in attesa che trovino locali più adatti nella stessa zona; e si lavorerà per costruire e ricostruire un territorio lacerato da anni di incuria avanzando proposte che vadano verso la realizzazione di ampie aree verdi e spazi attrezzati per Cultura e Sport.
Nell’ambito della difesa dell’Ambiente il Circolo dovrà avere una diversa e più accurata attenzione nei confronti di tutta la partita collegata al nuovo Aeroporto: l’asse Renzi-Rossi-Nardella costituisce un trinomio pericoloso da avversare sia politicamente che amministrativamente per far sì che il territorio di Prato non sia ulteriormente violato e sacrificato ad interessi privati e non vi possono essere merci di scambio di alcun tipo. La volontà di difendere l’Ambiente ci trova solidali anche con i Comuni della Piana che dovrebbero sacrificare spazi ecologici di primaria importanza scientifica e con le posizioni del Polo Universitario di Sesto allarmato dall’impatto devastante che avrebbe su quell’area la nuova Pista.
Ci si occuperà di Cultura denunciando l’abbassamento dei livelli culturali generali contrassegnati in maniera particolare dal declassamento del Teatro Metastasio a Teatro regionale a vantaggio dei Teatri “La Pergola” di Firenze (Renzi-Nardella) e della fondazione Pontedera Teatro (Rossi), segno inequivocabile della considerazione bassissima che Prato ha attualmente nel panorama generale della Politica e della Cultura regionale e nazionale.
In soldoni NOI CI SIAMO!

014

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>