Palloncini-84853

QUANDO LA “COPPIA” SCOPPIA!

QUANDO LA “COPPIA” SCOPPIA!

L’altro giorno parlavamo di coppie “scoppiate”; l’usura dei rapporti con il tempo che scorre porta via gli entusiasmi, le passioni, le complicità, le scoperte di avere pensieri comuni da condividere, e tanti progetti da mettere in piedi e traguardi da conquistare. Nel corso degli anni noi che gli “anta” li abbiamo superati da oltre un trentennio quanti episodi di divisione e di sbandamenti vari abbiamo incrociato e ci sembra, per ora, che questi turbini non ci abbiano ancora scossi….
E’ la stessa cosa, pensavo, con quelle passioni politiche che abbiamo coltivato e con quelle belle compagnie che ci hanno tradito; eppure dagli anni giovanili quante battaglie abbiamo condiviso, dagli anni Sessanta, quando in un paio di occasioni abbiamo messo a repentaglio noi stessi ed abbiamo conosciuto le “questure”: già allora la Scuola non ci sembrava tanto “buona”, ma non conoscevamo ancora quella dei nostri tempi. E quante altre manifestazioni, occupazioni, cortei abbiamo organizzato e più in là nel tempo, quando noi credevamo ancora di poter cambiare il mondo in modo diverso da quello che ci stavano lasciando i nostri genitori, abbiamo coltivato i nostri ideali mai e poi mai considerando che potevano essere delle illusioni.
Io ancora ci credo, ma non posso condividere questi sogni maturi con coloro che mentono sapendo di mentire ed illudono sapendo di illudere.
Non è assolutamente possibile camminare fianco a fianco con coloro che hanno, mentendo spudoratamente nell’ammantarsi di idealità, coltivato i propri personali vantaggi ottenuti anche grazie al sostegno disinteressato di tante persone. E continuano a farlo imperturbati ed ipocriti, pretendendo addirittura che, dopo il divorzio, si possa ancora per un tantino convivere, semmai giusto il tempo di acconciarsi meglio. E’ come in una “coppia scoppiata”: è ben difficile ricomporre i pezzi. E poi a cosa servirebbe? Ad arrabbiarsi ancora di più, a protrarre le sofferenze. Ben si sa che in questo caso per chi ne traesse vantaggi, queste sarebbero molto ridotte; ma – personalmente – sono ben convinto di evitare qualsiasi occasione.
Allo stesso tempo, voglio avvertire coloro che pensano a manovre diversive, non dirette ma “circolari” che con me si astengano dal riprodurle se non desiderano il mio odio eterno.

signature_4

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>