FESTIVAL DELLE IDEE POLITICHE – la mia presenza a Pozzuoli

10015167_1580478538875552_231559795972694736_n

Sono ritornato sulle rive del Bisenzio. L’esperienza puteolana è stata esaltante: lo è stata soprattutto perché è nel mio ordine logico delle mie idee libere quella di voler acquisire accumulando esperienza ad esperienze ed impastando il tutto in nuove forme, in un primo momento abbastanza sotto forma di abbozzo e pian piano poi attraverso provvisorie strutture sgrammaticate poter poi pervenire a forme che si distinguano sia per originalità che per diversità. Sono anni che osservo, rubo e costruisco idee: sono un costruttore di eventi artigianale ma seriamente impegnato a farli riuscire graditi al pubblico che è molto spesso fatto di amici, non solo quelli gentili e fedeli, ma pure quelli critici ma utili: quegli altri, quelli acidi, che peraltro sono molto pochi, non li prendo neanche in considerazione.
L’esperienza puteolana è stata molto positiva; sin dalle prime battute nei locali del “Gozzetto” dove Angela ed io abbiamo incontrato Luigi Russi, cuneese emigrato in India, sociologo ed esperto di “Politica economica” relativa ai temi dell’alimentazione. Intromettendomi nelle pieghe del Festival delle Idee Politiche, splendidamente organizzato da Città Meridiana (Iaia De Marco, Giovanna Buonanno, Stefania Tarantino, Oscar Poerio e tante altre persone), ho avviato la mia riflessione confermando l’impegno alla cooperazione de “Il diario del viaggiatore” ma anche con una domanda abbastanza anomala e solipsistica “Ma perché hanno invitato proprio me, che notoriamente non capisco un piffero di problematiche finanziarie ed economiche, a discutere sulla “finanziarizzazione del cibo”? e poi sempre fra me e me ma a voce alta (lo si sa, gli anziani a volte cominciano ad interloquire con i loro “fantasmi” – oggi non fa tanto effetto: quante persone giovani vediamo in ogni angolo parlare, agitarsi, urlare e mettere in piazza i loro fatti privati!): “ E perché mai ho accettato?”. Qualcuno dice che vi sia stato un moto di sorpresa in questo mio esordio in qualcuno degli astanti: comprensibile, indubbiamente; ma per me legittime domande anche se puramente retoriche. Alla prima domanda mi sono risposto facendo emergere la mia vanagloria: hanno avuto grande fiducia nelle mie “risorse” da “politico vecchio – soprattutto per età – ed incallito” e pronto ad affrontare con sapienza acquisita “ad hoc” e di buon accatto qualsiasi “emergenza”. Questa era la risposta più difficile. Quella più facile era la seconda che rivelava una profonda verità: non so dire di no e mi piace affrontare quelle che ritengo siano le problematiche più difficili. Ho il carattere eterno dello “studente permanentemente in servizio” ed ho ragioni da vendere. La lettura de “In pasto al capitale” del giovane e promettente Luigi Russi mi ha arricchito profondamente e mi ha già sospinto ad andare oltre negli approfondimenti. Ho letto – e riletto proprio per essere ben sicuro di averlo capito – il libro con l’attenzione che meritava e l’ho commentato su questo Blog in quattro distinti post: l’aver affermato che si trattasse di un libro difficile per la mia complessione di “utente rintronato” era semplicemente una “provocazione”. Almeno che qualcuno non intendesse pensare che quei “post” ancorché modesti ed errati non appartenessero alla mia “penna”!
La serata al “Gozzetto” è stata splendida grazie soprattutto a Luigi ed Angela, alla presenza di tante amiche ed amici (partecipazione “straordinaria” di Franco Fumo, assessore alla Cultura di Pozzuoli, e di Nunzia Nigro, che voglio ringraziare a nome di tutti). Lo stesso aperitivo offerto ai presenti è stato graditissimo. Una nota dolente è stata la non disponibilità del libro di Luigi Russi che l’editore Castelvecchi non è riuscito ad inviare al Festival. Alla quale Nota voglio aggiungere un suggerimento agli organizzatori: il prossimo anno allestite un bookshop con i titoli afferenti agli autori che invitate!
Nelle prossime ore accennerò alle giornate del 24, del 25 e del 26 aprile.

11140264_1580478368875569_3556879262084376750_n

11196240_10206912231074757_8047693607751796255_n

21731_10206912224074582_578665260704519846_n

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>