il-cinematografo-di-lumiere-cover

UCCA 1985 parte 7 (per la parte 6 vedi 22 luglio)

UCCA 1985 parte 7 (per la parte 6 vedi 22 luglio)

Per contatti già presi all’interno della mia attività pratese ritengo di poter proporre queste Rassegne: a) Cinema d’animazione italiano, a partire da Bruno Bozzetto: incontri con le scuole italiane di cinema d’animazione e con gli autori, più la personale dell’opera omnia di Bruno Bozzetto; b) Cinema ungherese – Huszarik, Body e altri: le avanguardie figurative attraverso le opere dei maggiori artisti del cinema ungherese fra gli anni Settanta e gli anni Ottanta. La raccolta di materiali fotografici, bozzetti, disegni ed acquerelli di Zoltan Huszarik che è stata già avviata in Ungheria tramite la seconda moglie del regista potrebbe essere utilizzata in una mostra, inoltre potrebbero essere presentati tutti i film realizzati da Huszarik e dal suo fotografo prediletto, Janis Toth e quelli di Gabor Body, famoso regista d’avanguardia, il tutto come pretesto per fare un discorso complessivo sull’arte visiva e figurativa d’avanguardia nell’Ungheria dei nostri anni; c) si sta concretizzando la prima fase – quella dell’ideazione di un discorso critico sul cinema italiano dal secondo dopoguerra ad oggi e che riguarda in particolare una ricerca sul linguaggio cinematografico e sulla sua evoluzione socio etno antropologica, una specie di “Storia di un italiano” e, visto che il titolo richiama quello di un contenitore televisivo a lui dedicato, senza escludere Alberto Sordi. Sempre nell’ambito delle Rassegne, ce n’è una già pronta sul tema “Cinema e Teatro”, curata da Maurizio Grande e che riguarda in particolare un’analisi dei rapporti tra il teatro ed il cinema nelle varie fasi che hanno caratterizzato il “fare teatro” e “fare cinema” nel corso del XX secolo. Come si è detto dianzi, nulla esclude che rassegne diverse da queste qui esposte possano avere l’adesione dell’UCCA ed essere pubblicizzate e decentrate con la nostra collaborazione, così come siamo a disposizione di chi volesse consultarci per la ideazione e realizzazione di corsi e rassegne di tipo cinematografico.
c) Passando ai problemi legati prioritariamente ai rapporti fra cinema e video, oltre a far esplicito riferimento al documento che la seconda Commissione ha elaborato a conclusione dei lavori del VI Congresso Nazionale dell’UCCA (7-8-9 dicembre 1984 – San Miniato di Pisa), è stato previsto di dedicarvi un pomeriggio di riflessioni, martedì 7 maggio, in quanto c’è la necessità di prendere delle decisioni in merito a recenti affermazioni svolte in sede di relazione da Walter Ferrara nella Conferenza di Programmazione del 23 – 23 marzo ultimo scorso e riprese da esponenti di primo piano della Mediateca Regionale. In questo settore la nostra organizzazione è molto indietro ed anche quelle strutture che avevano iniziato ad occuparsene, hanno faticosamente tirato avanti pe run po’, dopo di che hanno dovuto rinunciare , soprattutto per l’assenza di un orientamento sia politico che culturale che intervenisse con maggiore chiarezza su questo comparto.

….7….

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>